La Scuola di Psicoterapia Costruttivista

Il Corso Quadriennale di Specializzazione in Psicoterapia Costruttivista di Padova è riconosciuto dal M.I.U.R. con Decreto Direttoriale 21-10-2004 (G.U. 9 novembre 2004, n. 263).

La scuola dell'Institute of Constructivist Psychology prepara alla pratica psicoterapeutica secondo un modello di interpretazione e intervento mutuato dalla Psicologia dei Costrutti Personali di G.A. Kelly. Pur rimanendo nel solco di questa tradizione, il nostro approccio la evolve e la arricchisce con quanto di meglio le scuole costruttiviste hanno espresso in Europa e nel mondo negli ultimi 20 anni. L'idea su cui poggia tanto l'impianto teorico della scuola, quanto la prassi clinica insegnata, è che la realtà non è indipendente da chi la osserva, la interpreta, ne fa esperienza. La persona è considerata come fondamentalmente impegnata a dare senso al proprio mondo e a verificare quanto quel senso è utile a vivere. L'attenzione all'universo di significati dell'altro rende il nostro approccio alternativo alla pratica clinica e psicoterapeutica dei modelli tutt'oggi correnti e più diffusi. Nei quattro anni di corso non si studiano solo la teoria e la pratica della psicoterapia con i (pazienti) singoli, ma anche le ulteriori applicazioni del modello alla terapia della coppia e della famiglia, alla terapia di gruppo e alla consulenza per le organizzazioni, specialmente nell'area del cambiamento della cultura aziendale.

La scuola di Psicoterapia dell'I.C.P. rispecchia nei metodi didattici, nei contenuti e nel modo in cui è organizzata, la radice etica e lo spirito innovativo del costruttivismo radicale. Un approccio, questo, che - attraverso la rilettura di autori, fra gli altri, come G.A. Kelly, G. Bateson, E. von Glasersfeld, K. Gergen, H. Maturana e F. Varela - guarda alla persona nella sua globalità, intesa quale attiva costruttrice di teorie, impegnata a interpretare il suo mondo e a creare - attraverso il linguaggio, la negoziazione dei significati e le narrazioni condivise è il contesto sociale in cui vive. All'interno di questo quadro di riferimento, insieme rigoroso e rivoluzionario rispetto ai modelli psicologici e clinici tuttora prevalenti, la proposta formativa è dedicata a diversi ambiti di terapia o, in ogni caso, di cambiamento: individuale, familiare, di gruppo, delle organizzazioni e dei sistemi aziendali. Particolare attenzione è posta, coerentemente con una tale prospettiva, all'evoluzione personale di ogni allievo, ai suoi percorsi di studio e di ricerca, così come all'evoluzione dell'intero gruppo-classe.

I componenti del Comitato Scientifico della Scuola sono: Prof. Erminio Gius (Garante Esterno), Prof.ssa Maria Armezzani e Dott. Massimo Giliberto.

La scuola è parte di un Network fra scuole di psicoterapia costruttivista europee. Tale Network è teso a favorire lo scambio di esperienze, contenuti e metodi fra docenti e studenti di vari orientamenti accomunati dal paradigma costruttivista. A questo scopo vengono incoraggiati e favoriti progetti di visiting professor e soggiorni studenteschi, nello spirito della reciproca accoglienza e collaborazione. E' questo il motivo che rende la conoscenza della lingua inglese (che è la lingua ufficiale del Network) titolo preferenziale.

Ai corsi possono essere ammessi al massimo 20 laureati in Psicologia e in Medicina, iscritti ai rispettivi Albi o che conseguano il titolo di abilitazione all'esercizio professionale entro la prima sessione utile successiva all'effettivo inizio dei corsi.

I professionisti già in possesso dell'abilitazione all'esercizio della psicoterapia possono iscriversi al corso e frequentare la sola formazione pratica.

I corsi hanno durata quadriennale; il numero delle ore di formazione è di 500 per anno di cui 140 dedicate al tirocinio. Le 360 ore annuali di attività didattica in aula (esclusi il tirocinio e l'analisi personale) si svolgono in 12 fine settimana (nei giorni di venerdì, sabato e domenica) distribuiti nell'arco dell'anno presso la sede dell'Institute of Constructivist Psychology di Padova, in via Martiri della Libertà, 13.

L'attività didattica è articolata in due ambiti: insegnamenti teorici e formazione pratica. Gli insegnamenti teorici, per complessive 400 ore, comprendono:

Presupposti

  • fondamenti epistemologici della psicoterapia
  • etica e deontologia in psicoterapia
  • origine ed evoluzione della psicoterapia costruttivista

Generale

  • psicologia generale
  • psicologia dello sviluppo
  • metodologia della ricerca
  • psicologia del linguaggio

Sociale

  • psicologia sociale
  • psicologia sociale costruttivista
  • psicologia delle organizzazioni
  • costruttivismo e istituzioni totali

Clinica

  • psicopatologia
  • psicodiagnostica
  • psicofarmacologia
  • psicoterapia in età evolutiva

Modelli

  • elementi di terapia fenomenologica
  • elementi di psicoanalisi e psicoterapie psicodinamiche
  • elementi di terapia familiare
  • elementi di terapia della Gestalt
  • elementi di terapia centrata sul cliente

Gli insegnamenti teorici sono integrati con attività seminariali finalizzate all'approfondimento di tematiche cliniche di specifico interesse.

La formazione pratica, per complessive 1600 ore, comprende:

  • la formazione personale in gruppo
  • le esercitazioni di gruppo su materiale clinico
  • l'analisi personale individuale
  • la supervisione clinica delle psicoterapie effettuate dagli allievi
  • le attività di tirocinio (da svolgersi presso strutture pubbliche o private accreditate).

La frequenza all'intero corso permette di conseguire la Specializzazione in Psicoterapia riconosciuta dal Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica. Coloro che siano già in possesso dell'abilitazione all'esercizio della psicoterapia e vogliano specializzarsi nell'approccio costruttivista hanno la possibilità di frequentare il corso per la parte dedicata alla formazione pratica, con esclusione dell'analisi personale e del tirocinio (per complessive 1020 ore).

Il regolamento sulle scuole di formazione in psicoterapia prevede per ciascun anno di corso lo svolgimento presso strutture pubbliche o private accreditate di un tirocinio pratico-clinico, nel quale "l'allievo possa confrontare la specificità del proprio modello di formazione con la domanda articolata dell'utenza ed acquisire esperienza di diagnostica clinica e di intervento in situazioni di emergenza" (DM 11 dicembre 1998 n° 509 art.8 comma 2). L'Institute ha previsto, in linea con il suddetto regolamento, che i propri allievi svolgano un tirocinio pratico della durata di 140 ore per ogni anno di corso. A tal fine la scuola è convenzionata con diverse strutture pubbliche e private e si attiva annualmente per la stipula di nuove convenzioni, anche su indicazione degli allievi.

La prova di ammissione viene sostenuta di fronte a una Commissione costituita dal Direttore, dal Didatta responsabile della formazione pratica del corso valutato e dal Coordinatore Didattico della scuola, e comprende:

  • un colloquio individuale volto a valutare il curriculum professionale del candidato, le motivazioni e le attitudini specifiche, la qualità e la pertinenza di eventuali pubblicazioni scientifiche e la conoscenza pratica della lingua inglese;
  • una valutazione delle caratteristiche personali che emergono in situazioni di lavoro di gruppo (group task analysis).

L'ammissione agli esami, al termine di ciascun anno di corso, è consentita a coloro che abbiano frequentato almeno l'80% delle ore di formazione.

Al termine del corso è rilasciato all'allievo il diploma legittimante l'esercizio dell'attività psicoterapeutica sulla base di una valutazione sia della formazione personale e tecnica, sia del livello di preparazione teorico-clinica raggiunta.
L'esame finale prevede:

  • la discussione di una relazione scritta su due casi clinici trattati in psicoterapia durante la supervisione;
  • la discussione di una tesi teorica su un argomento concordato con uno dei docenti del corso.

La Commissione Esaminatrice sarà composta da cinque membri: il supervisore del candidato, due membri del Consiglio dei Docenti e due membri esterni psicoterapeuti abilitati.
L'attestato finale viene assegnato agli studenti che alla fine del programma di formazione sono in regola con i criteri di ammissione, che hanno superato le valutazioni intermedie e finale, che hanno recuperato le eventuali assenze e sono in regola con i pagamenti.

Fanno parte del Consiglio i docenti degli insegnamenti teorici, quelli della formazione pratica e uno studente rappresentante di ogni anno di corso. Il Consiglio dei Docenti ha le seguenti competenze:

  • verificare la qualità del programma sia rispetto alle attività didattiche svolte sia in relazione al programma da svolgere e all'aggiornamento dei contenuti;
  • predisporre un'apposita scheda di formazione che consenta all'allievo, e al Consiglio stesso, il controllo delle attività svolte per sostenere gli esami annuali e finali;
  • definire le modalità degli esami per ciascuno dei primi tre anni.

Gli specializzandi hanno facoltà di chiedere in qualunque momento dell’anno accademico un colloquio con il Direttore della Scuola, il Direttore Didattico o il Coordinatore Didattico per questioni inerenti l'attività didattica, il tirocinio o lo svolgimento delle tesi di diploma.

Il patto chiarisce e specifica secondo un principio di trasparenza modalità, criteri e procedure che regolano il rapporto formativo fra la Scuola e l’allievo.

Per la partecipazione al corso di specializzazione abilitante all'esercizio della psicoterapia il costo è di € 3.900,00 all'anno, esente da IVA e suddivisibile in rate. Il costo è comprensivo di tutte le attività formative indicate ad eccezione delle 20 ore di analisi personale, il cui prezzo varia a seconda del terapeuta scelto. La Polizza Assicurativa Infortuni e R.C.T. per la frequenza ai corsi e al tirocinio è a carico della scuola. Non sono previste tasse di iscrizione.

Per la partecipazione al solo corso di formazione pratica, rivolto a professionisti che siano già in possesso dell'abilitazione all'esercizio della psicoterapia, il costo è di € 2.200,00.